WHO AM I?

[here my short bio]

formazione

Il M° Francesco Leineri conclude nel 2017 il decennale percorso di studi ordinamentale in Composizione presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma sotto la guida del M° Matteo D’Amico. Durante questo lungo arco di tempo egli ha arricchito il proprio bagaglio culturale tramite corsi extra-accademici (Accademia Filarmonica Romana, Maggio Musicale Fiorentino, Nuova Consonanza etc.) ma anche grazie ai consueti studi di natura scolastica in letteratura poetica e drammatica, poesia per musica, storia della liturgia e del canto gregoriano, organo, storia della musica, estetica e lettura della partitura. Negli ultimi anni ha anche studiato direzione d'orchestra con il M° Gianluigi Zampieri e il M° Francesco Lanzillotta, approfondendo il repertorio sinfonico e operistico di tradizione.

Lavoro emblematico della sua poetica di musica per la scena è “A come Antigone” (per quintetto e quattro voci recitanti), diretto in prima assoluta da Tonino Battista e il PMCE all'Auditorium Parco della Musica di Roma nel 2014. La sua colonna sonora originale per lo spettacolo “84 gradini” di Giuseppe Mortelliti ha debuttato all’estero allo Spreckels Theatre di San Diego, in California. Quella per lo spettacolo “La cocciutaggine”, diretto da Dante Antonelli – facente parte di una lunga serie di lavori svolti per l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico -  ha ricevuto apprezzamenti dal drammaturgo argentino Rafael Spregelburd stesso, autore del testo originale dello spettacolo edito da UBUlibri. Degne di nota - nel circuito teatrale romano - sono le collaborazioni con l’attore e autore di teatro Andrea Cosentino (“Esercizi di rianimazione”, 2014) e il regista Andrea Baracco (“Interno Abbado”, 2015). Capitolo fondamentale all'interno della sua produzione di musica per la scena è la colonna sonora dello spettacolo di teatro di maschera “Dreams of dreams” (2014), diretto da Giovanni Firpo: in questa occasione Leineri ha scritto una colonna sonora per un vasto set di strumenti comprendenti vibrafono, pianoforte, fisarmonica, vari strumenti giocattolo, percussioni e live electronics suonati dal vivo solo ed esclusivamente da lui. Lo spettacolo è andato in scena per una tournèe lunga tre anni che ha toccato anche l’UWE festival di Monaco [2015], l'ITFOK2017 di Thrissur (India) [2017] e il Setkani/Encounter di Brno (Rep. ceca) [2016], occasione nella quale Francesco ha vinto il premio speciale della giuria "Director’s Award" dopo essere stato selezionato fra 14 compagnie provenienti da tutto il mondo. Opera dalla fruibilità meno canonica è nata dall’esperienza lavorativa intercorsa con il regista Lorenzo Montanini: l'installazione "Burqarium" [2017] - con la musica di Leineri per quartetto d'archi, toy piano e pianoforte preparato, concepita in un unico loop lungo oltre 6 ore – è stata esposta per un mese al Museo nazionale della scienza e della tecnica di Milano.

WORKS

[download my catalogue here!]

musiche di scena

[2010] “Il foglio brutto degli appunti belli” di Giuseppe Mortelliti
[2012] “Petit” di Giuseppe Mortelliti
[2012] “Riccardo II” da W. Shakespeare di Antonio Ligas 
[2013] “Non è vero niente” di Alessandro Di Somma
[2013] “La cocciutaggine” di Dante Antonelli
[2013] “Apres nous le deluge, o ma Leda!” da L. Pirandello di Fabio Condemi
[2014] “Pierino e il lupo” da S. Prokofiev di Francesco Leineri ed Elisa Gallucci

[2014] “Dreams of dreams” di Officine Montecristo [2014]

[2014] “Il duello” di Sus Babi Teatro [2014]

[2014] “84 Gradini” di Giuseppe Mortelliti [2014] 

[2014] “Esercizi di rianimazione” di Andrea Cosentino

[2014] “Interno Abbado” di Andrea Baracco

[2015] “Miasmi” di Ludovica Sistopaoli

[2015] “Hypnagogia” di Officine Montecristo

[2016] “Calapranzi” da H. Pinter di Sergio Brenna e G. Mortelliti

[2018] "Lonely" di Officine Montecristo

reading

“Traumdeutung” di Edoardo Sanguineti, a cura di Interno 12 [2010]
“Le sfere” di Ray Bradbury, a cura di Giuseppe Mortelliti [2010]
“Dante Gabriel Rossetti, Edward Burne-Jones e...” a cura di Manuela Kustermann e Francesca Benedetti [2011]
“Invisible cities” da Italo Calvino, a cura di Argot Produzioni [2016]

performance

musica strumentale e da camera

“In the morning you always come back” per fisarmonica sola [2010]
“Abitarsi” per pianoforte e clarinetto [2012]

“Conversazioni inutili su continuo MI” per chitarra sola [2013]
“Elegia e tarantella” per clarinetto solo [2013]
“Miserere mei deus” per coro misto e orchestra d’archi [2013]
“Ritmiko gymnastyka” per flauto traverso e chitarra [2013]
“A come Antigone” per pf., cb., cl., viol., violonc. e voci recitanti [2014]
“La fimmina cu li strani capiddi” per fisarmonica e mezzo soprano [2014]
“Alone together” per pianoforte solo (tour di concerti) [2015]
“Al termine della notte” per quartetto di flauti [2016]
“SOLO” per pianoforte solo (tour di concerti) [2017]
“Burqarium” per quartetto d’archi, toy piano e pianoforte preparato [2017]

"L'Annunciazione" per coro misto, solisti e grande orchestra [2018]

“Tre riflessioni armoniche in miniatura” per percussioni [2018]
“Who was I?” per coro misto [2018]
“Genesi” per orchestra d’archi [2018]

ensemble

L’Orchestrina (pf., violonc., contrabb., fisarmonica, cl., tromba, perc., flauto traverso)
Free Music Factory (pf., cl., sax., violino, fisarmonica, chit. elettrica, live electronics, contrabb.)
Di Giandomenico| Leineri DUO – pf. a quattro mani
Leineri | Schifano DUO – pf., chitarra classica amplificabile, elettronica
Tanz! Tanz! Tanz! TRIO (con Sara Calvanelli e Eloisa Manera) – pianoforte, violino, fisarmonica
Children’s song DUO (con Luigi di Marco) – clarinetti, sassofoni, strumenti giocattolo

L'Essenziale - trio d'archi e giocattoli
 

discografia

arrangiamenti e rielaborazioni

Morgan con la I - “21 Metri” [2012]

Carmine Torchia - “Affetti con note a margine” [2015]
Roberta Cartisano - “Killing Cartisano” [2018]
La rappresentante di lista, tour di concerti [2018]
“L’essenziale” tour di concerti [2018]

“Se son ciechi fioriranno” (Almendra Music) [2013]

cover artwork: Francesco Gusella + Emily Saccaro Goodchild